Raspa Metallo Lima Pedicure 2 Facce: Un lato ad alveoli per levigare le callosità. Un lato liscio per le pelli più sottili e per affinare la grana della pelle.

Come fare una Pedicure?

Per prima cosa bisogna acquistare una buona raspa per la cura dei piedi.

Ne esistono di svariati modelli in commercio. Di legno, di plastica, di vetro, di terracotta. I primi due tipi sono i più economici (comunque buoni prodotti), le raspe in vetro sono semplici da sterilizzare e da disinfettare e sono durature.

Lo stesso vale per i modelli in terracotta, resistenti all’usura.  Tutte le raspe per i piedi sono caratterizzate da un lato più abrasivo e uno più morbido, per poter eliminare calli e duroni e per levigare la pelle, lasciandola liscia e bella.

Raspa Metallo lima per pedicure come usarla?

Primo step: pediluvio
Passiamo ora alla pratica, percorrendo – step dopo step – il processo di utilizzo di questo arnese. Si parte sempre con un pediluvio. Preparate un recipiente abbastanza capiente con l’acqua o, in alternativa, riempite la vasca e immergetevi entrambi i piedi. L’acqua dovrà essere calda (non bollente). Potrete aggiungere al pediluvio oli, Sali minerali o altri prodotti che aiutino la pelle ad ammorbidirsi e che abbiano un odore gradevole (che non guasta!). Tieni in ammollo i piedi per 5-10 minuti.

Secondo step: asciugatura
Tirati fuori i piedi dall’acqua, asciugarli molto bene con un telo di spugna, passandolo accuratamente anche tra le dita. A questo punto accarezzando i piedi, andate ad individuare quali sono le zone più ruvide. E’ lì che dovrete intervenire con la raspa.

Terzo step: uso della raspa per i piedi
A questo punto poggiate un piede sul ginocchio della gamba opposta. Prendete la raspa e fatela strusciare sulla parte irruvidita, con movimenti verso il basso. In questo modo la pelle inspessita verrà eliminata. Vi conviene mettere sotto di voi un tappetino o un asciugamano vecchio, per poi poter raccogliere tutti i residui con facilità. Eseguite questo movimento con la raspa su tutte le zone ruvide, dosando l’intensità. Iniziate piano e, solo se necessario, fate movimenti più veementi.

Si parte sempre dalla parte meno dura della raspa, perché spesso è sufficiente. Solo se la pelle è molto dura e non viene bene via, si consiglia di girare l’arnese dalla sua parte più abrasiva. Lo stesso procedimento va ripetuto su entrambi i piedi.

Quarto step: crema idratante
Una volta terminato il lavoro con la raspa, accarezzate i piedi. Se al tatto sono lisci e privi di screpolature, avete fatto un ottimo lavoro. Prendete una crema idratante, applicatela sui piedi massaggiando.