Come eseguire uno Shampoo Professionale

Il primo passo per eseguire uno shampoo in maniera professionale e’ Spazzolare e pettinare i capelli: questa operazione serve per districare e sciogliere i nodi che impedirebbero il movimento delle dita e per togliere già una parte di impurità.

eseguire uno Shampoo

La Fase detergente durante lo shampoo professionale

Nel corso di Barbiere spieghiamo come bagnare accuratamente la capigliatura in tutte le sue parti, facendo in modo che l’acqua penetri tra i capelli e bagni il cuoio capelluto.
Distribuire una prima quantità di shampoo cercando di collocarlo uniformemente su tutta la capigliatura.

Massaggiare delicatamente, ma nello stesso tempo, profondamente, muovendo dita e palmo della mano in senso rotatorio. Iniziare il massaggio dalla parte frontale, con entrambe le mani, per poi passare alle tempie e successivamente alla nuca. Attenzione a quest’ultima zona della testa, che, di solito, è quella che si sporca maggiormente.

Ricordate che il massaggio deve essere eseguito sempre con i polpastrelli, evitando qualsiasi posizione in cui sia possibile graffiare con le unghie. Terminato il massaggio, eseguire un abbondante risciacquo.


Come eseguire uno Shampoo Professionale – Fase condizionante

Passare ad una seconda applicazione di shampoo, avendo cura di interessare maggiormente la cute.
Massaggiare ulteriormente per alcuni minuti, in modo da allungare i tempi sia di massaggio che di posa, in caso si trattasse di un trattamento particolare. Risciacquare abbondantemente, finché il capello e la cute non presentano più nessun residuo di schiuma.

Scegli uno shampoo professionale idratante se i tuoi capelli sono secchi o crespi. durante i nostri corsi di Parrucchiere, i docenti spiegano che se hai i capelli aridi e crespi, dovresti usare uno shampoo in grado di renderli più idratati. Quelli che contengono glicerina, pantenolo o burro di karité sono tra i più indicati per risolvere il problema dei capelli secchi perché si tratta di sostanze altamente idratanti

Shampoo volumizzante

Se hai i capelli sottili o radi. Se i tuoi capelli sono molto fini o diradati, dovresti selezionare uno shampoo in grado di renderli più voluminosi senza appesantirli. Inoltre, è meglio rimanere fedele agli shampoo di tipo trasparente; se non riesci a vedere attraverso il prodotto nella confezione, allora non comprarlo.

Se la tua testa è piena di ricci o boccoli, è importante utilizzare uno shampoo professionale idratante la cui formula includa anche il silicone. I prodotti di questo tipo riescono a dare ai ricci l’idratazione necessaria per rimanere morbidi ed elastici, evitando al contempo che assorbano troppa umidità e diventino crespi.

Se i tuoi capelli non hanno esigenze o caratteristiche particolari, puoi utilizzare liberamente pressoché qualunque tipo di shampoo. Fai solo attenzione a non scegliere un prodotto troppo aggressivo perché potrebbe danneggiare il loro rivestimento naturale. Uno shampoo al tè bianco è una valida opzione.

Shampoo professionale disciplinante

Se hai i capelli molto spessi e voluminosi. Se hai la fortuna di avere i capelli grossi, il tuo obiettivo dev’essere quello di donare volume alle radici, ma non alle lunghezze e alle punte. Inoltre devi assicurarti che si mantengano idratati.

Per non peggiorare la situazione dei tuoi capelli, dovresti assicurarti che i prodotti che usi non contengano alcol, dato che li disidraterebbe ulteriormente. Proteggi la tua chioma da ulteriori danni o dalla disidratazione, evitando gli shampoo che contengono “cetearyl alcohol” (alcol cetilstearilico), “cetyl alcohol” (alcol cetilico) o “stearyl alcohol” (alcol stearilico)

Shampoo per la tintura capelli

uno shampoo alle vitamine se hai i capelli tinti. Le vitamine A ed E sono ottime per preservare la brillantezza e la durata del colore. In alternativa, puoi usare uno shampoo formulato specificamente per i capelli colorati, dato che è più delicato rispetto a quelli normali.